Press

03.02.13

dalla guida Gambero Rosso 2013
I fratelli Tessari sono fra gli interpreti più conosciuti e apprezzati del Soave, fra i primi ad abbandonare la tradizionale pergola per dare spazio alle forme di allevamento a spalliera. Le vigne si sviluppano per quasi 40 ettari dove l’influsso del suolo vulcanico si fa più marcato. La produzione, accanto al Soave, prevede qualche rosso ottenuto da varietà internazionali e la locale uva oseleta. In casa Cappuccina lo stile dei vini non va mai alla ricerca di potenza quanto piuttosto di eleganza e bevibilità. Il Carmènere e l’Oseleta, parzialmente appassite, danno vita al Campo Buri ’09, un rosso dai profumi nitidi in cui il frutto rosso, le spezie e le erbe alpine si fondono perfettamente, mentre al palato il vino rivela pienezza, potenza e un buon rigore. Particolarmente riuscito il Soave 2011, capace di mettersi in luce come vino fresco, coinvolgente e mai banale.
VITICOLTURA: BIOLOGICA CERTIFICATA
San Brizio 2010 2 bicchieri
Soave 2011 2 bicchieri
Campo Buri 2009 2 bicchieri
Carmenos 2010 2 bicchieri