Consigli utili – la giusta temperatura

filos verona tessile

09 Mag Consigli utili – la giusta temperatura

Ecco alcuni utili consigli

La GIUSTA TEMPERATURA ha una notevole influenza sulla gradevolezza di un vino.
Fate quindi molta attenzione alla temperatura del vino quando lo servite! Non è il caso di fidarsi della cosiddetta “temperatura ambiente”, dato che è soggetta a notevoli sbalzi a seconda delle diverse stagioni dell’anno e dai luoghi dove vi trovate.
Ecco di seguito alcuni suggerimenti circa le temperature ottimali per gustare al meglio i nostri vini:

10 – 12° C: vini bianchi fruttati per FONTEGO, SAN BRIZIO, BASALTIK, MONTE STELLE e SOAVE;

12 – 13° C: vini rosati per il ROSE’;
18 – 19° C: vini rossi corposi a base di Cabernet per MADEGO e CAMPO BURI;
16° C: vini da dessert per il passito CARMENOS;
13 – 14° C: vini da dessert per il Recioto ARZIMO;
8 – 10° C: spumanti per FILOS e VILLA BURI.

Fate attenzione al fatto che il vino nel bicchiere si riscalda molto rapidamente. Si consiglia quindi di servirlo ad una temperatura più bassa di uno o due gradi!

Ma a questo punto vi sarete chiesti COME E’ MEGLIO RAFFREDDARE IL VINO prima del servizio.

Per raffreddare una bottiglia mettetela in frigo qualche ora prima di consumarla.

Se non avete avuto tempo, un secchiello con acqua e ghiaccio sortirà l’effetto desiderato.

Trucco: Per accelerare il raffreddamento mescolate ghiaccio e sale, e la bottiglia diventerà fredda in pochi minuti.

N.B. Non cadete nella tentazione di porre la bottiglia nel freezer, il vino è vivo e subirà uno shock termico non proprio piacevole.

Non fidatevi della temperatura ambiente ma regolatevi e ponete al fresco anche i vini rossi d’estate e nei luoghi più esotici.