RIconoscimenti Madégo

foto gold awards cappuccina 2018 s

MADÈGO 2016

Madego 2016 è stato premiato con la medaglia TOP GOLD –  Top ORO al concorso Internazionale dei Vini Biologici International Organic competition in Germania, giugno 2018.

Danke!

Madego 2016 è stato selezionato tra i migliori Vini Rossi giovani alla Rassegna nazionale dei vini biologici e biodinamici “Festambiente” in Toscana, luglio 2018.

madego 2015 lacappuccina festambiente 2017 s

MADÈGO 2015

Madego 2015 è stato selezionato tra i migliori Vini Rossi giovani alla Rassegna nazionale dei vini biologici e biodinamici “Festambiente” in Toscana, agosto 2017.

MADEGO et

MADÈGO 2014

dalla guida Gambero Rosso  – 2 bicchieri 

dalla guida Veronelli 2017  – 2 stelle

MADEGO Emozioni dal mondo0001

MADÈGO 2013

Vincitore della MEDAGLIA ORO al Concorso Enologico Internazionale “Emozioni del Mondo Merlot e Cabernet Insieme” 2015 svoltosi in ottobre a Bergamo.

Per ottenere la Medaglia d’Oro è necessario
raggiungere un punteggio superiore agli 85/100.

dalla guida Veronelli 2016  – 2 stelle

80

MADÈGO 2012

Madégo is a blend of 80% Cabernet Sauvignon, 10% Merlot and 10% Carménere. The wine maintains fruit, but gets a little roundness from the oak aging. This is a full-bodied red whose dominant note is the vegetal quality that is typical of the varieties from which it is made, but whose appeal also lies in its refined and well-integrated aromas deriving from the oak. Where the vines are planted today there was once alfalfa, and its cutting – in the dialect of the surrounding area – is referred to as “madégo”.
Wine Journal, U.S. by Hannah Grantz -May/June 2014

dalla guida Bibenda dell’Ais 2014 tre grappoli
Cabernet Sauvignon 80%, Merlot 10% e Carmenère 10%. Maturazione in botte e barrique. Consigliato con Gulasch.

dalla guida Slow Wine di Slow Food 2014
Buon vino – dal frutto croccante unito a ricordi vegetali e corpo snello

dalla Guida Vini BIO d’Italia 2014
Rosso giovane, impostato sul ricordo di piccoli frutti e una più evidente nota erbacea, ben integrata in un sorso fragrante e leggero.

81

MADÈGO 2011

conquista la Medaglia d’Argento
al Concorso internazionale Challenge Millesime BIO 2013 in Francia.

premiato con la Medaglia d’Oro
al 8° Concorso internazionale “Emozioni dal mondo” Merlot e Cabernet insieme!

dalla guida Slow Wine di Slow Food 2013 di bella proporzione e buona bevibilità
dalla guida Bibenda dell’Ais 2013 Nuance granato. Naso subito balsamico, poi si affiancano note vegetali, eucalipto, note animali, ciliegia, spezie piccanti e rabarbaro. Gusto rispondente, con vivo tannino e intensa vena acida. 7 mesi in barrique. In abbinamento ad Arrosticini di pecora.
dalla guida ai Vini d’Italia Bio 2013 Taglio di cabernet sauvignon, merlot e carmenère, ha profumi di frutta matura, mora, foglie di coriandolo, mentre la tipica nota vegetale è lasciata in secondo piano; la beva è piena, gustosa, dal finale leggermente amarognolo ma sta ottimamente sulla tavola, dando piena versatilità.

MADÈGO 2010

2 bicchieri dalla guida Gambero Rosso 2012
dalla guida Slow wine 2012
Il MADEGO 2010 offre un frutto giovane da cogliere senza troppo esitare.

dalla guida Vini Bio d’Italia 2012
Il Madégo è un taglio tra cabernet sauvignon, franc e merlot che dà vita a un vino dal corpo agile ma intenso nei profumi e nella verve giovanilistica della beva. Intento che con questo 2010 è più che mai riuscito.

MADÈGO 2009

Concorso Mundus Vini BioFach Germania 2011- Vincitore della Medaglia Argento
“MADEGO” 09 is winner of the Silver medal at the MundusVini BioFach the International Organic Wine Competition in Nürnberg, Germany.

dalla guida ai Vini d’Italia Bio 2011
Taglio bordolese d’annata ha un olfatto di piccoli frutti e una gradevole nota erbacea che lega con una sottile speziatura pepata; in bocca ha slancio ma anche facilità di approccio.

Menzione miglior vino Rosso giovane alla XX Rassegna Vini Biologici Festambiente 2010

MADÈGO 2008

Concorso Mundus Vini BioFach Germania 2010- Vincitore della Medaglia Argento

Concorso Emozioni dal mondo Merlot Italia 2010- Vincitore della Medaglia Oro

Guida ai Vini d’Italia Bio 2010
Il Madégo è il “secondo vino” rosso dei fratelli Tessari e si ottiene in larga parte da cabernet sauvignon (70%) cui si aggiunge un 15% di merlot e altrettanto cabernet franc. Erbe, fieno, leggero pepe si ripetono in un palato vinoso e godibile.

Vini Italiani di Maroni 2010 84 punti
Polposo, rosso di ciliegiosità immediata.

Duemilavini dell’Ais 2010 4 grappoli
Libera al naso ricordi di frutta a bacca rossa in confettura, rosa, peperone grigliato, cacao e spezie dolci, che fanno da anticamera a una gustativa calda e carnosa, ma anche decisamente tannica. Chiude un tantino ammandorlato. Acciaio e botte grande. Con Maltagliati al ragù di cinghiale.

Vini d’Italia Gambero Rosso 2010
Un bordolese sempre più fine e armonioso che convince tutti.
Menzione miglior vino Rosso giovane alla IXX Rassegna Vini Biologici Festambiente 2009

MADÈGO 2007

dalla Guida ai Vini d’Italia Bio 2009
Nel Madégo sono impiegati cabernet sauvignon al 70%, merlot al 15% e un saldo di cabernet franc. Nel naso, piuttosto intenso, prevalgono profumi di frutti di bosco, un ritorno d’erba falciata e sottile speziatura che poi si ritrovano, in modo netto e preciso, anche in un palato di buon nerbo, di facile approccio ma dotato di quella finezza difficile da trovare nei vini d’annata.

MADÈGO

Vini d’Italia Gambero Rosso 2007
è un rosso giovane da bere a tutto campo.

Vini bio d’Italia 2007
La brillantezza dei colori, oscillanti dal violaceo al rubino, fa il paio con quella dei profumi, sempre richiamanti i vegetali tratteggi di peperone e tabacco. Al palato gioca su un gusto saporito e lineare, ben corrispondente e di media lunghezza finale.

Duemilavini Ais 2006
4 grappoli Mora, pepe verde ed eucalipto. Morbido e fresco. Finale speziato. In abbinamento al filetto al pepe.

Vini d’Italia Bio 2006
Rubino brillante, ha gradevoli profumi di futti di bosco, erba tagliata e peperone. In bocca mostra tannini delicati e gusto soffice, pieno nei rimandi a piccoli frutti e dotato di bevibilità coinvolgente.

MADÈGO 2006

dalla guida Vini d’Italia Bio 2008
Fragrante, di medio corpo, lascia solo sullo sfondo le tipiche note di erba falciata per far godere di succosa bevibilità in un ricordo finale di frutti di bosco. Come sempre il Madégo è ottenuto da un blend a prevalenza di cabernet sauvignon più una nota paritaria del 15% riservata al merlot e al cabernet franc.

dalla guida dei Vini Italiani Luca Maroni 2008
… ha polposa, qualificante nitidezza di prugna il Madego 2006.

“Duemilavini” AIS 2005

4 grappoli

Guida Vini d’Italia Bio 2005
“Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot (i vitigni bordolesi per eccellenza) entrano nella composizione del madego che con il 2003 arricchisce la sua tipica nota vegetale e di spezie con una maggiore maturità rimandante a frutti di bosco. Al palato ha equilibrio e giusta dimensione strutturale, sotto il segno dell’eleganza.

XIV Rassegna Nazionale dei Vini Biologici Festambeinte 2004, tra i migliori vini Rossi Giovani