Riconoscimenti San Brizio

elena cappuccina vinitaly 2018 5 star

SAN BRIZIO 2016

SAN BRIZIO 2016 è  stato premiato  “5StarWine” Vinitaly, valutato con ben 92 punti su 100 ed iscritto nel Book dalla giuria internazionale al concorso “5StarWines” del Vinitaly 2018.

Un riconoscimento che ci giunge dal qualificato panel giudicante di esperti di valore internazionale tra cui Master of Wine, Master of Sommelier, Sommelier ed esperti giornalisti , condotto da Ian D’Agata, direttore scientifico di Vinitaly International Academy. Ringraziamo e brindiamo.

***************************************************

Guide 2019:  in corso di degustazione

Slow Wine 2019

Gambero Rosso: 2  bicchieri rossi e 1/2

Veronelli: 3 stelle

Vini Buoni d’Italia: 4 stelle

Vinetia:   4 rosoni e il ducato oro

Giallo paglierino dalle luminose sfumature dorate. Profumi dalla grande morbidezza e freschezza, frutti esotici, mango e banana, arancia, tocchi balsamici di menta piperita ed erbe aromatiche, lavanda, timo, maggiorana. Il floreale spunta da lì a poco, gelsomino, biancospino e fiori d’acacia, adagiato su note di pietra focaia. Sorso pieno e avvolgente, dall’ingresso decisamente fresco e sapido, e dal finale declinato su note di mineralità e ritorni tostati di nocciola. In carati di rovere da 500 litri per circa otto mesi, poi affina per altri dieci in bottiglia.

bioMillesime 2017 SanBrizio2015s

SAN BRIZIO 2015

SAN BRIZIO 2015 conquista la medaglia argento al concorso internazionale dei vini biologici MillesimeBio Challenge 2017 in Marsiglia, Francia.

****************************************************

SAN BRIZIO 2015 è stato selezionato tra i migliori Vini Bianchi alla Rassegna nazionale dei vini biologici e biodinamici “Festambiente” in Toscana, agosto 2017.

Slow Wine 2018

Gambero Rosso:  2 bicchieri rossi

Veronelli: 2 soli

Vini Buoni d’Italia: 3 stelle

ws san brizio la cappuccina top wines 2016 wine spectator

SAN BRIZIO 2014

Il nostro SAN BRIZIO 2014 è nella 100 Top values 2016,
la classifica di Wine Spectator dei vini con il miglior rapporto valore qualità.
Grazie!
Ecco la recensione originale:
88 punti LA CAPPUCCINA Soave San Brizio 2014
Italy
“Apple pie, baking spice, toasted almond and caramel notes are rich and aromatic in this white, with firm acidity”. (A.N.)

golden star san brizio

SAN BRIZIO 2014

Vini Buoni d’Italia 2017 –  “golden star” 

Da oltre 60 anni ci prendiamo cura di questo vigneto che ci ricambia con grande vitalità e ci consente di esplorare nuove espressioni dell’uva garganega, in regime di biologico.

Gambero Rosso 2017 – 2 bicchieri

Le vigne, tutte coltivate a spalliera, sono condotte in regime biologico da oltre trent’anni facendo de la Cappuccina una delle aziende storiche di questo territorio.

Veronelli 2017  – 2 soli

Slow Wine 2017

I fratelli Tessari de La CAPPUCCINA, che possono vantare una certificazione biologica trentennale, portano avanti con spirito immutato una delle più belle storie di attaccamento al territorio di questa parte del Veneto vitivinicolo.

Lo stile dei vini tende ad esaltare le uve tipiche della zona.

 

Vinetia 2017 Veneto Sommelier – 3 rosoni
Una villa settecentesca, il cui campanile della cappella dei Cappuccini simboleggia l’azienda in etichetta, fa da cornice alla moderna cantina della famiglia Tessari, dove i fratelli Pietro, Sisto ed Elena con passione portano avanti una viticoltura in regime biologico dal 1985, primi nella zona del Soave. Una storia di quattro generazioni e un profondo legame con il territorio.
SAN BRIZIO 2014 
Oro luminoso. Il ventaglio olfattivo rivela sensazioni di frutta matura, susine, ananas, scorzetta di mandarino, bergamotto e note soffuse di erbe aromatiche e floreali. Ma è nel carattere minerale e nella sua complessa evoluzione che esce la stoffa di questo vino perennemente in evoluzione. È avvolgente e morbido al palato, la struttura sostiene l’intensità e la lunga persistenza, grazie anche ad una elegante e immancabile vena sapida. Maturazione in tonneau da 5 ettolitri. A un soffio dal podio.

 

VITAE AIS  2017 4 viti

Oro luminoso. Il ventaglio olfattivo rivela sensazioni di susine, ananas, scorzetta di mandarino, bergamotto e note soffuse di erbe aromatiche e floreali. Ma è nel carattere minerale e nella sua complessa evoluzione che esce la stoffa di questo vino perennemente in evoluzione. E’ avvolgente e morbido al palato, la struttura sostiene l’intensità e la lunga persistenza, grazie anche a una elegante e immancabile vena sapida.

SB ais 2016 s

SAN BRIZIO 2013

ha conquistato i 4  Rosoni con il leone, il punteggio più alto della commissione di degustazione dei sommelier Ais Veneto 

la foto è tratta dal numero 1 della rivista Sommelier Veneto: Mineralità

Paglierino con riflessi verde oro. Profuma di note floreali di tarassaco, fruttato di ananas e mela matura, sentori di miele di acacia. Poi la frutta secca, la mandorla, le spezie, il bastoncino di vaniglia. Mineralità soffusa con le note tostate di pistacchio. Vivace e convincente, giocato sulla fervida freschezza e una sapidità che lascia il segno e dà il peso della forza e della potenzialità di questo vino.

La questione MINERALITA’

Non esite una vera correlazione tra suolo minerale e vino minerale.

La luce, il metabolismo della vite e l’azione di microrganismi sono la chiave di volta.

SanBrizio 4 viti s

SAN BRIZIO 2013

guida VITAE AIS Sommelier  2016 4 viti

Paglierino con riflessi verde oro. Profuma di note floreali di tarassaco, fruttato di ananas e mela matura, sentori di miele di acacia. Poli la frutta secca, la mandorla, le spezie, il bastoncino di vaniglia. Mineralità soffusa con le note tostate di pistacchio. Vivace e convincente, giocato sulla fervida freschezza e una sapidità che lascia il segno e dà il peso della forza e della potenzialità di questo vino. Matura 7 mesi in barrique di rovere. Consigliato in abbinamento alla Faraona ripiena con salsa di ceci.

guida Slow Food Slow Wine 2016   

guida Gambero Rosso 2016  –  2 bicchieri

guida Veronelli  2016 –  2 stelle 

guida Touring Buoni d’Italia 2016 

Il SAN BRIZIO è costantemente uno tra i migliori Soave, ne sono la prova i tanti premi vinti negli anni. L’annata 2013 è particolarmente impressionante proprio per l’intensità giallo oro del suo colore. L’affinamento in legno è stato guidato al meglio, non sovrasta l’aroma del vino e ne scaturiscono sentori di miele di acacia e frutta tropicale, ananas, e fiori di tarassaco e leggere spezie vanigliate. il gusto è carezzevole con uno straordinario equilibrio, gran fragranza ed eccellente persistenza con piacevole retrogusto ammandorlato. Lo consigliamo in abbinamento ad un risotto ai frutti di mare. Wine Meridian 2° edizione Guida ai Vini italiani nel Mondo 

The SAN BRIZIO is steadly becoming one of the best Soave, as proved by the many awards received over the years. The 2013 is particularly impressive right from its very intense gold. The ageing in wood was perfectly managed, it does not cover the wine’s aromas such as the nice acacia honey overtones followed by exotic fruit (pineapple), flower (dandelion) and spicy (vanilla) hintes. The palate is embrancing, with an extraordinary balance, a great fragrance and an excellent persistence thanks to the pleasant bitter almond finish. We enjoyed it with a shellfish risotto, as excellent as the wine. Wine Meridian 2nd Edition Italian Wines in the Word

SAN BRIZIO

SAN BRIZIO 2011

Slow Food Slow Wine 2014 Decisamente è la garganega il vitigno principe, che caratterizza ben sei vini di quest’azienda, tra cui un Metodo Classico. Incisivo negli aromi e nella struttura il Soave San Brizio 2011 frutto di surmaturazione delle uve con fermentazione e affinamento in tonneau.

Guida Gambero Rosso 2014 – 2 bicchieri

Guida Duemilavini AIS Sommelier 2014  – 4 grappoli

Guida Vini BIO d’Italia 2014 Dorato luminoso, ha naso dove si sente il tocco del rovere e una suadente intensità fruttata; bocca saporita, larga, dal finale sostenuto.

Guida Oro Veronelli  2014 – 2 stelle **

SAN BRIZIO

SAN BRIZIO 2010

“Recommended” 85+points by Decanter,Sept. 2012, Londra, UK
“Strong oak aromas-cloves, vanilla and caramel. Creamy, vanilla-rich mouthfeel and hints of toffee apple. Oak. Drink 2012-2014

dalla guida Vini d’Italia Gambero Rosso 2013 2 bicchieri
dalla guida Slow Wine di Slow Food 2013

complesso, con note vanigliate e mielate, affina in tonneau.
dalla guida Bibenda dell’Ais 2013 4 grappoli
Riflessi verdolini attraversano un manto dorato. Molto intrigante l’impatto olfattivo. Frutta esotica matura e nespola le prime sensazioni. Poi sciorina mughetto, mandorla, acacia, note agrumate e minerali. Strutturato, con acidità bilanciata e piacevolissima vena sapida a condire tutto l’assaggio. Persistenza minerale. 7 mesi in tonneau. In abbinata a Scampi crudi.
dalla guida ai Vini d’Italia Bio 2013
Il colore dorato tradisce il contatto con i piccoli legni, confermato da un naso espressivo, capace d’incrociare note minerali, fruttate, leggermente affumicate; in bocca è sobrio e asciutto, il sapore ha una sua eleganza innegabile che non cede nel finale.

SAN BRIZIO

SAN BRIZIO 2009

dalla guida ai Vini d’Italia Bio 2012
Il San Brizio è la versione da invecchiamento del Soave, approntata con il giudizioso apporto dei piccoli legni in vinificazione: naso fruttato con sottili sfumature tostate, ha una bocca ricca e cremosa ma sempre riequilibrata dal buon nerbo acido.
dalla guida Duemilavini Ais 2012 4 grappoli
Oro con riflessi verdolini. Ventaglio olfattivo ampio e fine; ricorda frutta esotica matura, mela cotogna, mughetto, lavanda e mandorla con precisi toni iodati in chiusura. Al gusto mostra carattere, equilibrio ed eleganza. Ottima persistenza con echi iodati e floreali. Aragosta alla catalana.
dalla guida Vini d’Italia Gambero Rosso 2011 2 bicchieri San Brizio 2009 sa far sentire i propri muscoli.

SAN BRIZIO

SAN BRIZIO 2008

Nell numero di Ottobre di Wine Spectator – pubblicazione di riferimento per gli Stati Uniti – all’interno del servizio speciale curato dall’editorialista Bruce Sanderson e dedicato alle eccellenze enologiche del Nord Est, il nostro vino Soave SAN BRIZIO è stato prescelto e definto, grazie anche all’origine vulcanica del suolo, “bianco stellare”:
LA CAPPUCCINA Soave SAN BRIZIO 2008 90 punti
dalla guida Slow Wine di Slow Food 2011
Vigneto in collina, surmaturazione, fermentazione e affinamento in tonneau rendono il Soave San Brizio 2008 un vino di grande struttura e morbidezza.
dalla guida Vini d’Italia Gambero Rosso 2011
2 bicchieri
Il San Brizio 2008 è un Soave ampio e complesso negli aromi.
dalla guida ai Vini d’Italia Bio 2011
Il San Brizio, affinato in legno, è la faccia più complessa e ampia del Soave: molto giovane al naso dove evidenzia frutta matura, un leggero timbro del rovere e primi accenni minerali, ha bocca ben modulata tra sensazioni morbide e scatti in avanti sapidi. Reggerà qualche anno con disinvoltura.

SAN BRIZIO

SAN BRIZIO 2007

Guida ai Vini d’Italia Bio 2010 tra i migliori vini del Veneto e d’Italia
Affinato in legno, il San Brizio ha toni fruttati ben integrati al sentore del rovere, un’ottima consistenza al palato dove mantiene compostezza, eleganza, profondità e ricchezza.
Duemilavini dell’Ais 2010
Paglierino luminoso. Profuma di pompelmo, mandorla, mela e fiori. Al palato è cremoso, caldo, sapido, con una persistenza nitidissima. Tonneau. Con Pici ai porcini.
Vini Italiani di Luca Maroni 2010 80 punti
Un Soave della ricchezza del San Brizio 2007 è davvero raro.
Guida al Vino quotidiano Slow Food 2010
Ha colpito per la persistenza e per la notevole sapidità.
Guida al Vino quotidiano 2010
Il San Brizio ci ha colpito per la persistenza e per la notevole sapidità. * *

SAN BRIZIO

SAN BRIZIO 2006

dalla Guida ai Vini d’Italia Bio 2009
Una buona versione di San Brizio, con il legno che appare ben dosato e pienamente integrato in ampie sensazioni finemente fruttate. Al palato si muove con circospezione: è dotato di buon peso estrattivo ma la sua dinamica è placida, più larga che profonda. Regna su tutto un’eleganza discreta che ne accentua il carattere di bevibilità di alto profilo.

dalla Guida Vini d’Italia Gambero Rosso 2009
2 bicchieri

Sugli scudi proprio un Soave, il San Brizio 2006, che nel corso degli anni ha saputo trovare il giusto equilibrio con il rovere; a profumi floreali e di frutto fa eco al palato un vino grintoso e di grande classe.

Vini Italiani di Luca Maroni 2008 84 punti
Un lingotto d’oro il suo colore, con la profonda vivacità dei suoi densi raggi di sole. Un gran mix frutto/spezie di grande e dolce intensità si avverte all’olfatto: un’onda tanto suadente quanto intensa, d’algidità clorofillosa, mentosa. D’immediata morbidezza e di superiore nettezza odorosa. Non un cuneo rustico o piccante in questo avvolgente e fragrante profumo. Al palato la magica levigatezza della sua eccellente souplesse acido/morbida, densa e armoniosa si spande, potente, con la giusta quota di fuoco, di frutto, di spezie mentose, d’imperiosa potenza distillata di sole. Impressioni del produttore: Garganega in purezza della vigna dietro Villa Buri, sede storica dell’azienda, in via San Brizio. L’affinamento in carati di rovere da 500 l completa i profumi tipici della Garganega con delicati sentori di vaniglia, miele d’acacia, e un complesso fruttato maturo che o rende caldo, ampio e a tratti balsamico. Grande Soave della Valle d’Alpone, ricco, di struttura, di un colore giallo paglierino intenso con sfumature dorate. Un vino prezioso dove la maestria del vignaiolo ha saputo elevarlo nel rispetto dell’integrità dell’uva.

SAN BRIZIO 2006

Wine Spectator 2008
86 La Cappuccina, Soave SAN BRIZIO 2006
This is with vanilla, butter and clove character coloring the citrus fruit. Full-bodied, with good fruit and a medium finish. Drink now.

 

Duemilavini dell’Ais 2008 4 grappoli
Dorato, accattivante e complesso bouquet di pesca gialla, crema, mela golden, vaniglia, fiori di tiglio insieme a note mielate e burrose. Ricco, fresco e morbido, lievi toni tostati e agrumati ne decorano il finale. Vinificazione e maturazione (7mesi) in carati da 500 l. Maccheroni ricotta e carciofi

SAN BRIZIO

Wine Spectator August 31, 2006
88 Bright lemon and lemon flower on the nose. Full-bodied, with lemon curd and light honey flavors on a ultrasmooth palate, good supporting acidity an a long finish. Drink now.

Vini d’Italia Gambero Rosso 2007
2 bicchieri e ½

Da garganega in purezza fermentata e affinata in legno di media grandezza, mai così nitida e perfettamente definita. Anche qui la dimensione del palato non è eccessiva, l’acidità è ben equilibrata da un frutto maturo e quasi dolce, il legno non si percepisce ma contribuisce ad armonizzare le sensazione e conferisce longevità al vino.

Duemilavini dell’Ais 2007
4 grappoli

Paglierino, albicocca, acacia, pepe bianco, vaniglia e note minerali. Equilibrato, morbido e di ottima freschezza; persistente. Fermentato in carati di rovere, matura in acciaio.

Vini Bio d’Italia 2007 tra i migliori vini bianchi
Orgogliosamente Garganega. Il vitigno infatti è citato sin dall’etichetta, frutto di un restyling grafico, del Soave San Brizio, giustamente ambiziosa selezione maturata in legno e affinata un anno di più. Colore paglierino carico, naso dove le sensazioni boisè sono appena accennate (e comunque in via di riassorbimento) in un vasto ventaglio che spazia dal floreale complesso alla frutta a pasta gialla, ha gusto pieno e progressivo, dal finale persistente, adatto più alla carne bianca o a piatti complessi di pesce.

SAN BRIZIO

Gambero Rosso Vini d’Italia 2006
2 bicchieri e 1/2
Intenso e concentrato al naso con un’avvolgente ed equilibrata sensazione gustativa.

Duemilavini Ais 2006
4 grappoli
Susina, pepe bianco, vaniglia e miele. Avvolgente, equilibrato e lungo.

Vini Bio d’Italia 2006
Frutto della calda stagione 2003, mantiene comunque un equlibrio e una solidità d’impianto rimarchevoli. Ha profumi pieni di fiori di acacia e ginestra, al palato è concentrato e avvolgente, l’acidità è sufficiente a sostenere un fruttato maturo di grande ricchezza. Di buona persistenza.

Seal of Approval at the International Wine Challenge 2005 in London UK

winspEctator

Wine Spectator, May, 1, 2003

90 points

INTERNATIONAL WINE CHALLENGE 2002 London
Bronze Medal at the prestigious “International Wine Challenge 2002” Competition, held in London, England

LOS ANGELES COUNTY FAIR U.S.A. 2002
Gold Medal

Wine Spectator, June 15, 2004

88 points This late-harvest in style, with lots of dried pineapple and mango character. Full-bodied, with good apple character and a vanilla finish. Drink now.“Dallo stile di una vendemmia tardiva, con una miriade di sentori di ananas passita e mango. Di ottimo corpo, con un forte accenno di mela e un finale che ricorda la vaniglia. Pronto da bere”.

“Duemilavini” AIS 2004
4 grappoli “giallo oro carico e cristallino. Bouquet intenso e complesso, rivela fini sentori fruttati di pesca matura, mela golden, frutta esotica, vaniglia e cioccolato. In bocca ha un attacco deciso, per poi svelarsi rotondo, quasi cremoso, perfetto nell’equilibrio. Vendemmia primi di ottobre, vinificazione in botti da 500 l., maturazione in botti di rovere d’Allier per 8 mesi”.

Vini d’Italia Gambero Rosso 2004
2 bicchieri “al profumo di liquirizia, agrumi canditi e spezie e grasso e potente al palato”.

Veronelli Guida Oro 2004
2 stelle

Luca Maroni Guida Vini d’Italia 2004
80 punti

VINUM Germania Luglio 2003
16,5 punti su 16,5 – 1° premio come migliore Soave “brillantes Goldgelbe; vielschtige Aromatik mit Noten von Lirschi und Honig am Gaumen rund und süss, alkoholisch zwar; aber mit gut eingebundener Säure, endet lecker und lang. Wirkt kraftvoil und elegant”.

Vini d’Italia Gambero Rosso 2005
2 bicchieri e ½ ricco e intenso nel proporre un bouquet fatto di fiori freschi, frutta bianca matura e ancora vivida, lievi accenni minerali che nascondono la vitale espressione vegetale della garganega

Veronelli Guida Oro 2005
2 stelle

Vini d’Italia Bio 2005
“il San Brizio esce con un anno di ritardo per via della maturazione in barrique e del successivo affinamento in bottiglia. L’eccellente uso del legno esalta i toni minerali, di fiori bianchi e anice dell’olfatto. Il gusto si sviluppa con continuità e grande corrispondenza, mantenendosi a lungo nel finale”.