Campo Buri - Rosso Veneto I.G.T.

Campo Buri

Rosso Veneto I.G.T.

“Campo Buri”, dal nome della nobile famiglia Buri, antica proprietaria del fondo. Rosso rubino concentrato. Al naso le morbide sensazioni si fondono con quelle di piccoli frutti, e con quelle speziate di pepe, chiodi di garofano e vaniglia. Con l’invecchiamento acquisisce complessità. Ottimo con carni rosse grigliate o arrosto, e formaggi stagionati.

La Cappuccina
90% Carménère – 10% Oseleta
La Cappuccina
750 ml 1500 ml 3000 ml
La Cappuccina
Barrique
La Cappuccina
Servire a 18°-20°C
Campo Buri - Rosso Veneto I.G.T.

Premi

Campo Buri 2013

  • Concorso internazionale dei vini biologici 2018 in Germania

    94 punti – ORO GOLD medal

  • Concorso Internazionale IWC International Wine Challenge 18 - UK

    Riconoscimento di “Commended”

  • Gambero Rosso 2 bicchieri
  • Veronelli 2019

    2 Stelle

  • Vinetia Veneto Sommelier

    3  Rosoni

Campo Buri 2012

  • Slow Wine of Slow Food 2018

Campo Buri 2011

  • Slow Wine di Slow Food 2017

    I fratelli Tessari de La CAPPUCCINA, che possono vantare una certificazione biologica trentennale, portano avanti con spirito immutato una delle più belle storie di attaccamento al territorio di questa parte del Veneto vitivinicolo.

    Lo stile dei vini tende ad esaltare le uve tipiche della zona.

    Il CAMPO BURI 2011 (da uve carmenere ed oseleta) mischia bene internazionalità e territorio.

Campo Buri 2009

  • The International Organic Wine 2014
  • Gambero Rosso 2 bicchieri
  • Slow Wine di Slow Food 2013

    Guida Slow Wine di Slow Food 2013 Campo Buri 2009 dai sentori speziati.

  • Bibenda dell’Ais 2013

    Guida Bibenda dell’Ais 2013 4 grappoli 
    Bordo granato tendente all’aranciato. Visciole sotto spirito, viole, cassis, vaniglia, cacao, mallo di noce e una brezza balsamica aprono a un assaggio robusto e di gran corpo, corredato da tannino fitto e da viva freschezza. Persistenza lunga su toni fruttati. Matura in barrique per 13 mesi. Coniglio porchettato

  • Vini d’Italia Espresso 2013

    Guida i Vini d’Italia Espresso 2013 
    speziato e maturo, esibisce al palato una materia ricca e tannini abbondanti, con finale tra il piritico e il tostato.

  • Vini d’Italia Bio 2013

    guida ai Vini d’Italia Bio 2013 corona 2013 
    Uno dei grandi classici di questa Guida, ottenuto da uve carmenère e oseleta, ha colore scuro, naso vorticoso, progressivo e maturo di amarene, che ingloba poi sensazioni di fieno, erbe aromatiche, cioccolato; la bocca è piena, vitale, ha tratteggi minerali, con appaganti spunti di dolcezza offerti da un frutto maturo e complesso.

Campo Buri 2007

  • Mundus Vini Biofach Germania 2012

    Conquista la Germania e si aggiudica, anche quest’anno, la prestigiosa medaglia d’argento al MUNDUS VINI BIOFACH 2012, il concorso internazionale organizzato dalla Fiera del Biologico di Norimberga e la casa editrice tedesca Mundus Vini. Il premio, che ha visto la partecipazione di oltre 700 etichette provenienti da tutto il mondo, ha potuto contare su una giuria di esperti, composta dai più autorevoli degustatori a livello internazionale.

  • Vini d’Italia Gambero Rosso 2011

    Vini d’Italia Gambero Rosso 2011 2 bicchieri 
    Il Campo Buri è un blend di oseleta e cabernet franc leggermente appassite che donano al vino aromi intensi e una ricchezza gustativa davvero notevole.

  • Slow Wine di Slow Food 2011 

    Guida Slow Wine di Slow Food 2011 
    Due interpretazioni anche per l’uvaggio carmenere e oseleta, morbido e speziato nel Campo Buri 2007, intenso, con note di frutto rosso quasi candito nella versione passita Carmenos.

  • Guida ai Vini d’Italia Bio 2011 

    Guida ai Vini d’Italia Bio 2011 
    Gran temperamento, come al solito, per il Campo Buri, 90% carmenere (una variante clonale del cabernet franc) e saldo della tradizionale uva oseleta, si affina in barrique per oltre un anno. Stratificato corredo olfattivo dove dominano note di pepe, tratteggi verdi complessi e una leggera impronta tostata, ha al palato un temperamento elegante e convincente sotto il profilo della complessità. Resta qualche spigolo tannico giovanile che si ricomporrà con l’ulteriore affinamento in vetro.

  • Miglior Vino Rosso Invecchiato

    Menzione miglior vino Rosso invecchiato alla XX Rassegna Vini Biologici Festambiente 2010

Campo Buri 2006

  • Mundus Vini BioFach Germania 2010

    Vincitore della Medaglia Argento Concorso Mundus Vini BioFach Germania 2010

  • Duemilavini dell’Ais 2010

    Duemilavini dell’Ais 2010 4 grappoli 
    Campo Buri 2006 Carmenere 90% e Oseleta 10% Tonalità rubino. Dispiega profumi di more, prugne disidratate, china, liquirizia, spezie balsamiche e un’idea di tabacco. Assaggio sostanzioso e di notevole struttura, avvolgente tessitura tannica, persistenza che evoca spezie e china. Maturazione in barrique per 14 mesi. Con Braciole di maiale alla griglia.

  • Vini Italiani di Maroni 2010

    Vini Italiani di Maroni 2010 85 punti 

  • Gambero Rosso 2 bicchieri

    Vini d’Italia Gambero Rosso 2010 2 bicchieri 
    Ricco e irrequieto Campo Buri ’06, frutto di cabernet franc e oseleta.

  • Guida Vini d’Italia Bio 2010 

    Guida ai Vini d’Italia Bio 2010 
    Corona – tra i migliori vini del Veneto e d’Italia – Uno dei nostri vini del cuore il Campo Buri, ottenuto da carmenère e oseleta.

  • Menzione miglior vino Rosso invecchiato

    Menzione miglior vino Rosso invecchiato alla IXX Rassegna Vini Biologici Festambiente 2009

Campo Buri 2005

  • Gambero Rosso 2 bicchieri

    Vini d’Italia Gambero Rosso 2009 2 bicchieri
    Molto buono anche il Campo Buri 2005, un vino che è nato come cabernet franc in purezza qualche lustro fa, e che oggi invece si presenta come un rosso prodotto con uve carmenère e oseleta passite, potente e austero.

  • Guida dei Vini d’Italia Bio 2009

    tra i migliori vini rossi nella guida dei Vini d’Italia Bio 2009 da una sapiente cernita di uve carmenére e oseleta, da tempo presenti in azienda, si ricava il vino più importante: Campo Buri. Le prime sensazioni olfattive hanno un tono dolce che rimanda alla surmaturazione del frutto, con un tono speziato che piano piano tende a prendere possesso del bagaglio aromatico; al palato domina un’inaspettata (date le premesse del naso) acidità, quasi tagliente, e tannini grintosi fusi in un registro austero, sapido ed elegante. Spiazzante e neanche facile se amate i vini fruttati. Noi ne abbaino apprezzato il carattere imbronciato.

Campo Buri 2004

  • Duemilavini Ais 2008

    Duemilavini Ais 2008 4 grappoli 
    Rubino venato di porpora. Sulle fragranze di marasca, ribes, cannella, peonia e pepe spira un vento vegetale. In bocca, la freschezza e la garbata tannicità ne velano lievemente la morbidezza. Barrique per 14 mesi.

  • Vini d’Italia Gambero Rosso 2008

    Vini d’Italia Gambero Rosso 2008 2 bicchieri 
    Campo Buri, un blend di Carmenere e Oseleta: ha profumi di frutto maturo che ricordano l’appassimento, fanno eco sfumature minerali e di erbe aromatiche. In bocca il vino è ancora più convincente, in virtù di un corpo solido e imponente, che mantiene però agilità e freschezza gustativa.

  • Guida dei Vini d’Italia Bio 2008

    Tra i migliori vini rossi nella guida dei Vini d’Italia Bio 2008 Elegante espressione di carmenère e oseleta, non rinuncia a un palato tonico, scattante, modulato su sfumature speziate e fruttate complesse, profondo quanto calibratissimo anello sviluppo gustativo. E tornano anche i nostri più complimenti alla famiglia Tessari per questo magnifico rosso.

Campo Buri 2010

  • Gambero Rosso 2 bicchieri
Test titolo premio

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit. Dolor ex accusantium, commodi eveniet, est non nulla enim! Omnis rerum totam laborum suscipit ratione aliquam commodi. Harum inventore sint architecto dolorum!